Auto realizzazione

foto-conscio

L’auto-realizzazione dell’individuo (l’illuminazione, la maturazione del conscio, ecc.) non si limita a un processo intellettuale. Non si tratta di capire o di comprendere qualcosa che lo riguarda anche se spesso la quasi totalità dei ricercatori rimane intrappolata a questo livello intellettuale.  L’auto-realizzazione è invero la cessazione del senso di separazione che vive illusoriamente l’individuo, poiché il conscio individuale è la stessa infinita Coscienza manifesta in una singola forma. La riuscita, le modalità e le tempistiche variano da individuo a individuo proprio nel rispetto della sua unicità, il che significa che non c’è uno migliore dell’altro. L’individuo che supera il senso di separazione non rinuncia alla propria vita anzi, questa viene valorizzata al meglio. Egli vive consapevolmente l’unità e la particolarità essendo conscio dell’immutabile assoluto Sé (l’Unico, Dio, l’Origine, ecc.) e anche delle sue espressioni. Egli sa che la sola Realtà è l’immutabile  supremo Sé di cui ha coscienza, mentre tutto il resto, compresa la stessa coscienza-realizzazione, è solo mutevole manifestazione (illusione).

Coscienza di Sé

color-wall-paper

Non è possibile definire che cos’è la Coscienza (è al di là della mente) e non smetterò mai di ripeterlo ma divenendo uno con essa è possibile divenire consapevoli della sua caratteristica fondamentale, ovvero del suo essere cosciente (del suo sapere) del Sé e di se stessa in quanto coscienza del Sé. Direttamente da qui deriva la Coscienza di sé dell’individuo, la così detta auto-coscienza. Simultaneo al sapere di sé è anche la coscienza delle proprie infinite espressioni, perciò la Coscienza esprime tutto ciò a sua volta in tutte le sue forme dell’essere e dell’esistere che sono tutte assolutamente uniche. L‘individualità è espressione diretta dell’unicità della Coscienza del Sé, solo la sua mente ne è inconsapevole ed ostacola la sua realizzazione. Per l’individuo scoprire e percorrere la via dell’unicità è la strada più semplice per realizzarla e realizzarsi. Ciò è alla portata di ogni individuo poiché non richiede nessun tipo di inclinazione o intelligenza specifica, se non quella di ascoltare quell’innata esigenza interiore di scoprire-realizzare se stesso. 

Grande e piccolo

16614820-personaggio-dei-cartoni-animati-arancione-con-lente-grande-e-piccolo-punto-di-domanda-archivio-fotografico

Grande e piccolo, dentro e fuori, tutte le cose, e tutti gli altri, esistono solo rispetto al corpo…e alla mente inconsapevole.

Poiché l’infinito TUTTO è nella Coscienza e quindi il relativo tutto è nella mente, dobbiamo scoprire che comunque Tutto è in noi. Non facciamo altro che conoscere noi stessi.

Per realizzare il principio e poter parlare dell’origine del mondo e della vita, e del perché e percome della specie, dobbiamo prima scoprire il Realizzazionismo, l’Auto-realizzazionismo. Dobbiamo scoprire il vero principio che spontaneamente e senza alcuna ragione è l’origine di TUTTO e tutto, e all’origine anche di qualsivoglia altra teoria che non ci identifichi per ciò che siamo. Non dobbiamo fermarci per comodità e bigotta ignoranza al creazionismo o all’evoluzionismo, che sono ancora visioni duali e secondarie, le quali non ci riconoscono per ciò che siamo, che ci espropriano il nostro vero valore; dobbiamo scoprire noi stessi.