Andrea

15078606_258437074570991_7080714818146532134_nAndrea Casari nasce a Padova nel 1965, dove abitualmente vive. Mentre studia crea un’impresa di marketing e servizi di consulenza finanziaria per aziende.

Abbandona l’indirizzo universitario che aveva intrapreso concentrandosi nel lavoro.

L’impresa individuale si espande a livello nazionale. Importantissima per lui è la conoscenza ed amicizia con Giuseppe Migliorino migliorino.it e (borsarionline.com) che gli insegna i segreti del mondo finanziario.

Per lavoro e tanto diletto viaggia molto.

Ha la passione per i motori e si avvicina al mondo delle corse preferendo il rally automobilistico e le gare di durata.

All’età di 36 anni, dopo la scomparsa del più giovane fratello Alberto ha come un potentissimo sussulto interiore; poco dopo decide di ritirarsi dal mondo del lavoro e delle corse e di dedicarsi completamente alla ricerca “del senso della vita”.

La perdita del fratello lo mette di fronte al “morire” che stava accadendo in se stesso, quello dell’identificazione con la forma.

Sin da bambino si chiedeva “chi fosse” e “perché fosse”, ed aveva già avuto esperienze che verrebbero descritte come “visionarie”, “profonde” o “paranormali”. Tali esperienze le conserva interiormente per sé, senza farne menzione ad alcuno, considerandole un intimo e personale gioco con la mente. Con il tempo queste si rifanno sentire. Egli comincia a ricordarle, a frequentarle nuovamente, a praticarle consapevolmente, e a conoscerle meglio per ciò che sono in verità – illusioni nell’illusione della vita.

Nel corso degli anni sviluppa il sapere della Numerologia. Affina una sua tecnica in grado di rivelare meglio e riprogrammare la mente ed il mondo del rapporto “qualità-quantità”.

“Non esiste qualità senza quantità.” 

Crea un esercizio fisico-meditativo che chiama dello “Yin Yang Chi”, il quale combina il Sapere dei Tan Tien, del Tao te Ching con particolari archetipi occidentali e la filosofia orientale.

Nel corso degli anni conosce molte “discipline e tecniche spirituali”. Non segue nessun maestro in particolare, sebbene ne apprezzi il lavoro e la consapevolezza di molti, e non segue nessuna filosofia nello specifico, poiché sa che ognuno è già TUTTO: il Maestro, l’allievo, la tecnica, e la via da percorrere e realizzare, ma soprattutto NIENTE di tutto ciò. Determinante per la sua formazione spirituale sarà l’incontro con Zoran e Milica Gruicic  illumina.co.rs  

Con il tempo sviluppa un suo approccio all’auto realizzazione che si fonda sostanzialmente sulla realizzazione del principio di Unicità. Questa via, semplice e diretta, priva di dogmi e rituali  religiosi, risveglia l’individuo a scoprire e realizzare la propria unicità e a trascenderla.

La conoscenza e l’amore non si possono né vendere né comprare. Folle è colui che solo lo pensa, al massimo se ne possono pagare le conseguenze…e le spese”.