Robinson Crusoe

download (2)

Se ti interessa veramente la verità, getta ogni concetto e conoscenza. Lascia perdere ciò che hai sentito dagli altri, quello scritto nei libri, tutto ciò che è tradizione.

Fai come se fossi completamente solo, in un isola deserta, nessun libro, nessun maestro. Tutto da riscrivere. Scopri il tuo intimo linguaggio. Cerca di risponderti con ciò che hai già in te, con ciò che ti appartiene.

traveler advisor

26055818_2048648418700070_5719526706539256282_n

Abbiamo due punti di vista: uno, quello del cervello, dal quale sembriamo dei viaggiatori in un mondo da scoprire, con bussola, orologio, e forse anche una mappa tra le mani, e l’altro, quello della mente, in genere per nulla conosciuto, dove invece siamo la scoperta, con lo spazio e il tempo a mo’ di gambe e forza, e con il mondo in mano.

Così in cielo così in terra

La relazione tra singolo ed infinito, che spesso viene tirata in ballo per poter spiegare l’esistenza individuale, come se questa fosse la naturale contrapposizione della prima, in verità è solo un concetto duale, potentissimo a livello mentale – ma solo un concetto. Ogni forma di esistenza ed espressione è una ed una con l’altra grazie all’unicità che le rende tutte possibili. L’infinito è unico così come lo è il particolare, ed ogni possibile forma intermedia. Al di là del contenuto è l’Unicità. Ciò spiega perché si parla di “individualizzazione” o “individuazione” che in verità sono la consapevolezza di ciò.

da Realizzazione

chiave di Sol

Tutti quegli io

pensati, gridati e taciuti

appaiono, si dimenano, ma scompaiono

sembrano tanti e diversi

ma sono la stessa chiave di Sol che apre ogni spartito

si riferiscono ad una cosa sola

e muoiono della stessa malattia

nel fuoco dell’unica coscienza possibile

quella del Sé

Categorie ioTags

ecce zionale homo

L’Uomo è l’unione di Coscienza, Vibrazioni, Energia e materia.

L’essere umano è la forma con cui si finalizza nel tempo e nello spazio l’unicità del Conscio quale particolare forma di espressione della Coscienza. Esso rappresenta il materializzarsi delle primarie e indivisibili Forme di espressione della Coscienza: le cosiddette Forme Primarie di Conscio (il Sapere, l’Amore e il Potere). A livello delle Forme fondamentali di Conscio – livello in cui non c’è la mente – il conscio è semplicemente queste, ossia è il Sapere, l’Amore e il Potere di essere del Sé, che per il principio di unicità si individualizzano. Il Conscio è in questo senso un processo che, sul piano della Coscienza, avviene e svanisce come un lampo; un lampo in cui la coscienza consapevolizza se stessa e in cui accade e scompare simultaneamente tutto ciò che questo implica, ma che a livello della mente-corpo, che sono sorti da tale consapevolezza di sé, tutto (l’individuo, gli altri, e l’intero esistere) è percepito come un insieme che accade e continua nel tempo. Simultaneamente, nei livelli manifesti “sottostanti” delle energie e della materia, esistono la sua forma mentale e fisica.

Poiché la Coscienza del Sé è di là del tempo-spazio il fenomeno, miracolo, segno, dell’auto-coscienza non è un momento determinabile in termini di temporalità (prima, dopo, quando, ecc.,) – esso è semplicemente – ma guardando invece con la mente (dimensione in cui esiste il tempo) la forma individuale conscia appare solo dopo un certo tempo nella “storia” della cosiddetta evoluzione, ovvero quando l’ambiente (il mondo materiale) e tutte le forme dell’essere e dell’esistere hanno raggiunto un livello ideale per consentire la sua presenza ed esistenza.

La comparsa dell’Uomo perciò è l’avvento del Conscio individuale, quale una delle infinite espressioni possibili della Coscienza del Sé, ed è contemporanea a quel mondo che appare con la mente ed i sensi.

Parole sante

“Capisci che non è l’individuo che ha la coscienza; è la coscienza che assume innumerevoli forme. Quel qualcosa che nasce o che muore è puramente immaginaria. E’ il figlio di una donna sterile. In assenza di questo concetto di base ‘Io sono’, non c’è pensiero, non c’è coscienza.”

Sri Nisargadatta Maharaj