Il Conscio Unico

La Coscienza è la fondamentale manifestazione del Sé (il Supremo, Dio, l’Assoluto,). La Coscienza si riferisce al Sé e lo rappresenta attraverso il proprio essere ed esprimersi quale unica origine e immutabile realtà. In questo senso la Coscienza è il Creatore, il Mantenitore, e il Distruttore dell’esistere tutto.

La capacità fondamentale della Coscienza, insita proprio dell’essere coscienza, è quella di auto-riconoscersi, ossia di essere anche il Conscio onnicomprensivo stesso, e questo riconoscendosi attraverso la propria manifestazione.

Tutte le possibili forme di espressione sono manifestazioni della Coscienza con cui essa conosce se stessa quale Conscio dell’intero esistere e compimento stesso delle Fondamentali Forme di Conscio: il Sapere, l’Amore, e il Potere di essere.

L’evoluzione delle forme di espressione della Coscienza si perfeziona nella realizzazione del Conscio Unico, ovvero nel processo del reciproco esprimersi e riconoscersi delle Primarie Facoltà di Essere. Il Sapere, l’Amore e il Potere si manifestano sino alla forma ideale che permette il processo di ritorno del riconoscersi, ossia del loro ricongiungersi alla propria origine.

 Il processo del Conscio è e si esprime in tutte le dimensioni dell’esistere:

Coscienza

Vibrazioni

Energia

e Materia,

che nell’insieme rappresentano lo stesso Esistere Tutto che si perfeziona nel proprio riconoscersi nelle forme di:

Corpo fisico nella materia

Mente nell’Energia Vibrazioni

e Coscienza nella Coscienza

che nell’insieme rappresentano l’incarnazione stessa dell’Esistere Tutto.

Mentre il Conscio a livello della Coscienza è come un lampo di consapevolezza in cui si manifesta tutto ciò che lo rende possibile, dal punto di vista della mente, che spunta nel Conscio per permettere il processo del suo riconoscersi, lo svolgersi del divenire conscio, ossia del riconoscersi, inizia nel momento del concepimento al livello della materia e si evolve come una successione temporale di eventi.