Consciosintesi

 

 

Il Sé (l’Assoluto, Dio, il Supremo) quale unica realtà è il solo che è ed esiste, la sua manifestazione è infinita ed è illusione di sé.

La Coscienza è la fondamentale manifestazione del Sé, non perché vi sia una gerarchia di importanza nell’infinito esprimersi, ma perché essa trascende tutto ciò che non è coscienza. La Coscienza è pertanto l’unica manifestazione-realizzazione del Sé. Essa rappresenta l’infinito processo dell’Essere, che è manifestarsi e riconoscersi per ciò che si E’. Attraverso e con la Coscienza il Sé è manifesto come Conscio di se stesso, ovvero come lo stato di auto-consapevolezza e come il processo di insieme che lo realizza.

Solo il Sé ha la capacità di essere Conscio di sé e quindi di manifestare la Coscienza come la forma fondamentale affinché l’essere conscio sia possibile. Poiché la Coscienza rappresenta l’illusione infinita dell’Essere, ovvero del manifestarsi-riconoscersi, la sua primaria capacità è proprio quella di individuare a sua volta la propria assoluta unicità rispetto a tutte le sue forme di espressione. Ciò significa che essa consapevolizza se stessa a prescindere, poiché trascende la forma e tutte le forme con cui essa si manifesta.

L’unicità della Coscienza quale infinito processo di auto-individuazione, auto-riconoscersi, nell’ineffabile manifestazione è ciò che caratterizza l’Essere stesso, che è unico e reciprocità dell’esprimersi e del riconoscersi. La Coscienza è l’unico stato da cui è possibile il processo di individuazione, che è diretta espressione della sua unicità originaria, e che si esprime sino a manifestare anche l’esperienza dell’essere, l’esperienza di essere conscio.

L’unicità dell’Essere e la Coscienza sono di fatto la stessa cosa, sono sinonimi ed equivalenti, rappresentano l’Essere del Sé, la manifesta unicità del Conscio, ovvero l’unicità manifesta dell’Unico senza unicità. L’Essere è Coscienza di tutte le sue manifestazioni, la Coscienza è Unicità manifesta in tutte le sue forme.

Le manifestazioni della Coscienza sono le espressioni con cui essa si individua o realizza. Esse si formano in se stessa come reazioni al proprio incontrovertibile essere e costituiscono il flusso e l’esistere delle Vibrazioni dell’Energia e della Materia. Per il principio di unicità le Vibrazioni si sintetizzano in Energia che condensandosi si materializza e che, smaterializzandosi a sua volta in energia e vibrazioni, realizzano il cosiddetto movimento-mutamento assoluto dell’esprimersi, e i piani e i livelli di quelle che sono riconoscibili come le dimensioni dell’esistere tutto di Vibrazioni-Energia-Materia della Coscienza.

Il processo del riconoscersi avviene simultaneo anche al livello delle reazioni alle reazioni stesse, e si manifesta come moltitudine di processi  nel processo generale, ossia come vibrazioni nelle vibrazioni rispetto alle Vibrazioni, all’Energia e alla Materia dell’unica Coscienza di essere. L’insieme dei processi e dei livelli delle reazioni alle reazioni della Coscienza rispetto ai vari piani e alle dimensioni del totale manifestarsi, sono vibrazioni nelle Vibrazioni, energia nell’Energia e materia nella Materia, che nell’insieme costituiscono la cosiddetta forma nella Forma, o l’unicità nell’Unicità, e nell’insieme rappresentano la capacità della Coscienza di individuarsi con la totalità e con la singola forma che costituisce la stessa totalità.

L’insieme Tutto di Coscienza-Vibrazioni-Energia-Materia è l’insieme del Conscio, ovvero è il processo assoluto dell’unico Essere manifesto, che contiene in sé il processo generale e perciò anche tutti i singoli processi del manifestarsi-riconoscersi, che di fatto realizzano lo stato dell’essere il Conscio stesso, e quindi di essere conscio riguardo:

al Sé, quale unica realtà a cui auto-riferirsi,

alla Coscienza, quale fondamentale illusione infinita dell’esistere,

e a tutte le sue forme con cui essa si esprime, quali strumenti per il proprio essere e riconoscersi.

Il processo fondamentale che avviene nel Conscio è perciò il processo del riconoscersi, ossia dell’essere conscio, sia attraverso il movimento assoluto che con la singola forma. Ciò si realizza per mezzo della forma stessa dell’esprimersi: è Coscienza a livello della Coscienza, sono vibrazioni a livello delle vibrazioni, è energia a livello dell’energia, ed è materia nella materia. E’ il processo dei processi che avviene e si manifesta in ogni piano dell’unicità, ovvero sia come unica totalità, sia come particolarità, e perciò anche come insieme di particolarità.

Il processo di individuazione avviene simultaneo ad ogni livello ma si manifesta anche come esperienza, la quale essendo reazione alle reazioni stesse dell’Essere rappresenta la reazione e l’insieme delle reazioni-esperienze del Conscio di fare esperienza conscia di se stesso. L’esperienza, pur essendo fondamentale al realizzarsi del processo di individuazione, diviene anche per l’individuo che si manifesta e riconosce una forma di attaccamento più o meno forte, e ciò condiziona la sua esistenza e il processo del suo realizzarsi.

 

Estratto da “Il Conscio Unico” di Andrea Casari